RICHIEDI PREVENTIVO
Certificazione di conformità impianto elettrico
Certificazione di conformità impianto elettrico Milano
30/07/2020
Preventivo riparazione tapparella
Preventivo riparazione tapparella Milano
30/07/2020

Certificazione Impianti Milano

Certificazione Impianti

Avete ristrutturato casa, avete cambiato la caldaia o l’impianto elettrico o avete installato un nuovo impianto di riscaldamento? In tutti questi casi è necessario fare i conti con due documenti molto importanti, il DI.CO. e il DI.RI. Milano Preventivo, con il servizio Certificazione Impianti Milano, ti spiega le differenze tra i due, indicandoti come fare per ottenerli.

Certificazione Impianti Milano, è semplice con Milano Preventivi

Cosa sono e perché servono questi documenti? Quando si realizza un impianto, indipendentemente dal tipo di impianto, la ditta costruttrice, a partire dall’entrata in vigore del Decreto ministeriale 37/2008, e Legge 46/90, è tenuta a fornire al termine dei lavori la certificazione di conformità (DI.CO.). Questo documento certifica che la ditta costruttrice ha seguito le regole che disciplinano e regolamentano la:

  • Realizzazione,
  • Installazione,
  • Manutenzione,
  • Progettazione, di tutti gli impianti all’interno degli edifici. 

In pratica l’azienda che fornisce gli impianti si assume la responsabilità che l’impianto sia corrispondente alle norme vigenti, avendo seguito le norme tecniche, con dei materiali idonei, seguendo le indicazioni del progetto originale e realizzandola a regola dell’arte. Non solo la ditta o impresa dichiara anche di aver verificato l’impianto e la sua sicurezza.

Certificazione Impianti Milano

Un documento importante per tutti!

Appare evidente che questo sia un documento importante per tutti in quanto da una parte tutela il proprietario e dall’altra l’azienda che ha costruito l’impianto. L’obiettivo è quello di alzare il grado di sicurezza nelle abitazioni e più in generale in ogni edificio.

Il documento DI.CO. viene rilasciato solo in caso di nuovo impianto?

No, viene rilasciato anche nel caso si rinnovi un impianto! Ad esempio in fase di ristrutturazione si decide di rifare l’impianto elettrico, quello del riscaldamento o lo scaldabagno, in tutti questi casi l’installatore è tenuto a rilasciare una certificazione di conformità.

Contattaci allo 0283595640 per maggiori informazioni

Chi fornisce il certificato di conformità (DI.CO.)?

Abbiamo capito che il certificato è un documento importante, obbligatorio per chi riceve i lavori e ci li fa. Ma chi lo può rilasciare effettivamente? Se vi rivolgete all’amico dell’amico per realizzare l’impianto, sappiate che non disporrete del certificato. Le aziende che realizzano gli impianti e in particolare il legale rappresentante dell’impresa, o il responsabile tecnico, devono essere abilitati a rilasciarlo.

Per farlo devono dimostrare il possesso di alcuni requisiti professionali disposti dall’art 4 del D.M. 37/2008. Non tutte le aziende sono abilitate a rilasciare e quindi è bene accertarsi prima di far eseguire i lavori!

Chi fornisce il certificato di conformità (DI.CO.)?

Cosa c’è scritto sulla dichiarazione di conformità?

La dichiarazione deve riportare per esteso il nome della ditta, i dati della ditta installatrice e del committente e a questi devono essere allegati:

  • La disposizione e la quantità dei materiali distribuiti nei locali.
  • La tipologia e la marca dei materiali utilizzati.
  • Lo schema dell’impianto.
  • La copia del certificato dei requisiti tecnico professionali.

Questa documentazione deve essere fornita in 4 copie:

  • Cliente,
  • Comune,
  • Camera di commercio,
  • Ditta installatrice.

In certi casi vengono richieste e quindi aggiunte quelle consegnate al geometra e al responsabile della sicurezza. 

Chiamaci per richiedere un preventivo 0283595640

Certificazione Impianti Milano, che cos’è il DI.RI.?

Cos’è il DI.RI.?

Abbiamo visto cos’è il DI.CO. ma cos’è e quando si usa il DI.RI.? DI.RI. sta per dichiarazione di rispondenza, si tratta di un documento che può essere rilasciato esclusivamente da tecnico, un’impresa o una ditta abilitata. Questo documento viene rilasciato per certificare un impianto quando non esiste la dichiarazione di conformità (DI.CO.) e l’impianto è stato fatto dopo il 13/03/1990 e prima del 27/03/2008. La dichiarazione di conformità è il documento che attesta la conformità dell’impianto appena installato o modificato.

A differenza del DI.CO. la dichiarazione di rispondenza viene emessa sulla base dei seguenti accertamenti tecnici:

  • Rilevare l’impianto.
  • Verificarne i componenti.
  • Testare il funzionamento.
  • Certificare l’esito dei test.

Esiste la possibilità che l’impianto non sia conforme alle prescrizioni di legge, in quel caso dovrà essere obbligatoriamente adeguato a poter disporre di questa dichiarazione. Un altro aspetto importante è che il DIRI può essere rilasciata solo per gli impianti realizzati prima del 27/03/2008, questo significa che dopo tale data una Dichiarazione di Rispondenza non può essere fatta per mettere a norma l’impianto ma sarà necessario intervenire producendo una nuova dichiarazione di conformità.

Casi particolari

Abbiamo visto che i due moduli servono in caso di nuovi impianti, ristrutturazioni e ammodernamenti ma cosa succede se, subentrando in un nuovo appartamento, non esiste alcuna documentazione? In questo caso dovete fare richiesta della dichiarazione di rispondenza (DIRI) che sostituisce il DI.CO. e che sostituisce il certificato di conformità. Per ottenere questa certificazione dovrete rivolgervi a un tecnico specializzato e abilitato che eseguirà dei controlli sopracitati sull’impianto. Queste certificazioni sono obbligatorie in caso di vendita o affitto dell’immobile o di rilascio del certificato di abitabilità per le civili abitazioni, o di agibilità per i locali commerciali, o per la richiesta di allaccio di una nuova utenza.

Chiamaci per richiedere un preventivo 0283595640

Le dichiarazioni di conformità hanno scadenza?

C’è chi dice che durino 10 anni chi di più, in realtà le dichiarazioni di conformità hanno valenza fintanto che non viene messo mano all’impianto. Non parliamo di semplice manutenzione che è prevista, come ovvio, ma di interventi strutturali che cambiano l’impianto. In questi casi chi interviene deve produrre un nuovo documento che ne attesti i requisiti. Per tutti gli altri casi il certificato di conformità o la dichiarazione di rispondenza non hanno scadenza.

Come ottenere il certificato di conformità o il certificato di rispondenza?

Certificato di conformità o il certificato di rispondenza

Se volete risolvere velocemente trovando le aziende certificate per ottenere senza sforzo e in tempi brevi le certificazioni che vi servono, Milano Preventivi può fornirvi i nominativi di aziende autorizzate a rilasciare:

  • Dichiarazioni conformità Impianti Gas.
  • Certificazioni e dichiarazioni conformità Impianti:
    • Idrici.
    • Elettrici.
  • Certificazioni Impianti Riscaldamento.
  • Certificazioni dichiarazioni conformità Caldaie.
  • Dichiarazioni conformità Scaldabagni.
  • Certificazione Impianti Condizionamento.
  • Dichiarazione conformità impianto.
  • Dichiarazione di conformità impianto termico.
  • E più in generale certificati di impianti di ogni genere.

Se desiderate ricevere informazioni o costi relativi alle certificazioni, chiamateci! Il servizio Certificazione Impianti Milano di Milano Preventivi, a seconda delle vostre esigenze, vi metterà in comunicazione con le aziende e i tecnici in grado di rilasciare le certificazioni. Ricordate, un preventivo è sempre gratuito e senza impegno!

I nostri preventivi saranno comunicati immediatamente dopo aver eseguito un sopralluogo. Conoscerai fin da subito modalità, tempi di realizzazione e costi da sostenere. Riceverete ciò che state cercando senza alcuna fatica!

Contattaci allo 0283595640

Seguici anche sulla nostra pagina Facebook!